Ugualmente diversi: strumenti per una vera didattica inclusiva

PER LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

L’obiettivo principale del progetto è quello di fornire strumenti agli insegnanti e agli alunni per poter creare una realtà in cui tutti possano sviluppare le proprie potenzialità in un’ottica di vera inclusione, tramite strategie personalizzate e aderenti al bisogno dei singoli inseriti nel più complesso “sistema classe”.

Con questa visione innovativa, inoltre, se tutti gli studenti riceveranno aiuto in qualche ambito, gli alunni con insegnante di sostegno o BES non saranno visti come “diversi”, e verrà così valorizzata la naturale diversità di attitudine e funzionamento anche di chi è considerato “neurotipico”, con l’idea che ognuno di noi ha un proprio potenziale che deve riuscire ad esprimere grazie all’aiuto delle figure educative.

OBIETTIVI

Obiettivi trasversali di conseguenza saranno:

  • Fornire un supporto attivo ai caregiver che, grazie all’acquisizione di competenze sia legate alla sfera scolastica ma anche a quella dell’autonomia degli studenti, vedranno diminuire le possibili occasioni di conflitto che si possono creare per lo svolgimento dei compiti o per tutte le azioni di pianificazione, gestione e controllo del materiale e delle attività scolastiche.
  • Aumento dell’autostima e del senso di autoefficacia per gli studenti che si sentiranno all’altezza dei compiti richiesti, per gli insegnanti che vedranno aumentare il controllo educativo e raggiungeranno più facilmente gli obiettivi prefissati e per i caregiver.
  • Sviluppo della sfera relazionale, delle abilità sociali, dell’empatia e delle capacità di inclusione e di accettazione dell’altro andando a rafforzare i legami all’interno del gruppo classe che potrà così diventare una base sicura per ogni studente.
STRUTTURA DELL’INTERVENTO

L’intervento sarà così strutturato:

  • Primo colloquio di presentazione del gruppo classe e delle specifiche criticità tra insegnanti, Dottoressa Guzzardo Psicologa analista del comportamento e referente clinico della cooperativa e il team delle terapiste (min. un’ora)
  • Osservazione dell’agito del gruppo classe durante la giornata scolastica e in particolare nei momenti in cui verranno evidenziate dagli insegnanti le maggiori criticità (3 ore)
  • Intervento attivo delle terapiste sul gruppo classe con condivisione delle strategie con gli insegnanti grazie al processo di modeling: osservazione, imitazione ed esercitazione con un approccio quindi pratico, veloce, personalizzato e più efficace
  • Passaggio all’applicazione delle strategie apprese da parte degli insegnanti affiancate dalle terapiste che svolgeranno un ruolo di supervisione e di supporto in caso di criticità (3 ore)
  • Mantenimento dell’intervento durante il corso dell’anno con incontri settimanali della durata di due ore
  • Segnalazione di casi che necessitano di sostegno psicologico che previo consenso della famiglia verranno indirizzati, durante l’orario scolastico, alla Dott.ssa Guzzardo.